Curiosità pagina 4

· Prima di fondare una delle band più famose nel panorama heavy metal, i Manowar, il bassista Joey DeMaio era un roadie che si occupava degli effetti scenici dei Black Sabbath. Durante un concerto dei Sabs a Newcastle ebbe modo di conoscere il chitarrista Ross Funciello (alias “Ross The Boss”) e con lui decise di formare quella che poi è diventata forse la band di puro heavy più popolare del mondo.

    · La croce rovesciata che appare all’interno della copertina di “Black Sabbath” fu una decisione della casa discografica che, in questa maniera, voleva evidenziare i caratteri oscuri della band.

    · Inizialmente il complesso veniva confuso con gruppi come i “Black Widow” che praticavano rituali e sacrifici sul palco.

    · La canzone di Ozzy Osbourne “Suicide Solution” secondo alcune fonti intende “soluzione” in senso chimico (cioè la traduzione esatta sarebbe “miscuglio da suicidio”, e non “soluzione suicida”), e riguarda la morte del cantante Bon Scott degli AC/DC.
In compenso un ragazzo di sedici anni si suicidò, pare, dopo averla ascoltata.
Le mamme del PMRC (una sorta di associazione di mamme puritane statunitensi) intentò una lunga causa contro Ozzy, che fu però assolto.

    · Ozzy sarebbe dovuto apparire in un episodio del famoso telefilm televisivo “Miami Vice”, ma fu impossibilitato a partecipare a causa del suddetto processo.

    · Come raccontarono in seguito, Iommi e Butler si fecero trovare di proposito in una pub che sapevano frequentato da Gillan e, dopo averlo trovato in stato di semi-incoscienza e dopo avergli ancora offerto da bere, lo portarono in sala di registrazione e gli fecero firmare il contratto per unirsi a loro, mentre il cantante era praticamente non in grado di intendere e volere.

    · Il nome “Polka Tulk” era stato preso da un locale negozio indiano di vestiti.

    · Durante il concerto del 9 ottobre 1980, a Milwaukee, Geezer fu colpito in testa da una bottiglia.

    · Il pezzo “Mob Rules” fu inserito nella colonna sonora del film a cartoni animati “Heavy Metal”.

·
Ozzy dopo la sua uscita dai BS trascorse tre mesi come un recluso in una camera d’albergo di Los Angeles alle prese con alcool e droga, riducendosi così all’ombra di se stesso.

    · Un altro aneddoto, raccontato da Tony Iommi, che mostra ancora una volta come la gente pensasse che la band praticasse il satanismo: «Tornavamo da un concerto e, quando siamo arrivati al nostro hotel abbiamo trovato l’intero corridoio che conduceva alle nostre stanze pieno di persone sedute per terra che reggevano candele accese e cantavano “AAAAAAHHH”. Anche dopo aver chiamato la security non andavano via. Allora abbiamo avuto un’idea: a mezzanotte precisa abbiamo aperto la porta, abbiamo soffiato sulle candele e abbiamo urlato: “Buon compleanno!” e ha funzionato: se ne sono andati! E’ stato divertente! Loro si aspettavano che li conducessimo a fare una messa nera e noi abbiamo soffiato sulle loro candele urlando “Buon compleanno!”».

    · Il tour di “Born Again” durò solo venticinque date, a causa, sopratutto, della colossale scenografia che riproduceva, a grandezza naturale, i monoliti di Stonehenge, impossibile da allestire in teatri di medio-piccola grandezza. Il punto più basso del fallimentare tour fu toccato durante il festival di Reading, in cui gli “headliners” Sabbath offrirono uno spettacolo indecente, con Iommi e Gillan che pensavano a farsi dispetti come bambini e Ward che non riusciva nemmeno a tenersi in piedi ed entrava sempre al momento sbagliato.

    · Il pezzo “Evil Woman”, contenuto in alcune versioni del primo album, è una cover dei “Crow”.

    · Il primo concerto negli U.S.A. è stato il 30 ottobre 1970, a Philadelphia.

    · Ozzy è stato padrino di battesimo di uno dei figli del chitarrista Zakk Wylde.

   · Il tipografo Geoff Halpin sentì la responsabilità di dare all’album “Sabbath Bloody Sabbath” un immagine neo-nazista, un po’ come avveniva con altri complessi heavy metal, utilizzando caratteri di scrittura gotici e la “S” maiuscola delle due parole “Sabbath”, presenti nel titolo, che richiama lo stemma delle SS.

   · Le “fate” di cui si parla nel testo “Fairies Wear Boots” sono i naziskin, con i quali i quattro Sabbath avevano spesso degli scontri; la canzone fu scritta dopo che un gruppo di nakiskin aveva provveduto al furto di tutta l’attrezzatura del gruppo. Questo episodio è una risposta a quanti credono che i BS sia un gruppo di estrema destra.

    · “Turn To Glenn” fu registrato a Hollywood durante i rehearsal, le prove generali del live tour prima della partenza.

·
Ozzy ha deciso di estendere la sua popolarità anche tra le fasce d’età più piccole attraverso figurine e pupazzetti che lo ritraggono.

    · Ian Gillan, a causa dei contrasti all’interno della band, distrusse tutte le copie di “Born Again” che gli erano state regalate al momento dell’uscita dell’album e fece in tutti i modi possibili cattiva pubblicità al gruppo ed al lavoro, dichiarando che il suono del basso copriva ogni cosa e che quello rappresentava il punto più basso della sua carriera musicale.

    · Ozzy Osbourne è stato anche attore. Nel film horror “Trick or treat” del 1986, per esempio, interpreta la parte del reverendo Aaron Gilstrom, un prete che vuole eliminare il male dalla terra eliminando la musica; inoltre ha recitato nel film “The Jerky Boys Movie”, in cui è un band manager e “Howard Sterns Private Parts”, in cui interpreta sé stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *